Virgilio: Il Forte di Pietole

Virgilio: Il Forte di Pietole

Giornata del Paesaggio 2010
I TESORI NASCOSTI DEL PAESAGGIO MANTOVANO

“Visitare e fotografare le fortificazioni dell’Ecomuseo della risaia, dei fiumi e del paesaggio rurale mantovano: il Forte di Pietole”

 

VIRGILIO
domenica 26 settembre 2010 – ore 14,45

ritrovo presso i Giardini Schiatti di Pietole Vecchio

L’Ecomuseo della risaia, dei fiumi e del paesaggio rurale mantovano e l’Amministrazione Comunale di VIRGILIO invitano tutti domenica 26 settembre 2010 presso i Giardini Schiatti di Pietole Vecchio, dove alle ore 14,45 prenderà avvio l’iniziativa “Visitare e fotografare le fortificazioni dell’Ecomuseo della risaia, dei fiumi e del paesaggio rurale mantovano: il Forte di Pietole”.

La visita guidata porterà alla scoperta del Forte di Pietole, opera bastionata risalente agli inizi dell’Ottocento, semidistrutta da un’esplosione nel maggio del 1917 e attualmente in stato di completo abbandono.
Il Forte nasce come protezione dell’opera di chiusa a sbarramento delle acque tra il Mincio, nella attuale zona “Vallazza”, e l’ormai estinto Lago Paiolo, che rappresentava un particolare punto strategico per Mantova essendo il nodo regolatore del livello del suddetto lago deputato alla difesa del lato sud della città.
Allargato e modificato in più riprese, il Forte assume le massime dimensioni alla fine dell’Ottocento passando dai Francesi agli Austriaci che lo includono nelle pesanti opere difensive della cinta muraria di Mantova, in seguito con l’avvento dell’artiglieria perde la sua importanza strategica diventando polveriera. Dalla seconda guerra mondiale è stato utilizzato come deposito militare per poi essere abbandonato completamente alcuni anni or sono.
Attualmente si presenta come una struttura morta ai margini del Mincio, di dimensioni imponenti. All’interno trovano posto edifici risalenti a periodi più recenti, costruzioni militari dei primi del Novecento, del dopoguerra, baracche dei giorni nostri. Tutto ricoperto da una fitta vegetazione che rende particolarmente arduo leggere le storiche strutture circostanti e raggiungere le parti interne del Forte. Per la visita è quindi vivamente consigliato un abbigliamento sportivo.
Per questioni organizzative la visita sarà a numero chiuso (massimo 50 persone), per cui è necessario prenotarsi telefonando alla dott.ssa Debora Trevisan, coordinatrice dell’Ecomuseo, allo 0376.6629204. La visita guidata si terrà anche in caso di maltempo.

I programmi dettagliati di questa e delle altre iniziative in programma al Castello di Castel d’Ario (5 settembre), al Castello di Villimpenta (12 settembre), alla Conca del Bertazzolo a Governolo e alla Torre matildica di Bagnolo San Vito (19 settembre) sono scaricabili dal sito dell’Ecomuseo: www.ecomuseorisofiumipaesaggio.it.

 
Documenti
 

Locandina dell’iniziativa – SCARICA

Mappa del percorso – SCARICA


Condividi la notizia:

,

Comments

2
22 Gen 2011

sonia says;

volevo sapere se farete ancora visite al forte di pietole?

25 Gen 2011

admin says;

Per ogni informazione relativa all’Ecomuseo della risaia o al Forte di Pietole utilizzate i riferimenti presenti nell’articolo.
L’iniziativa non era organizzata dall’Osservatorio ma faceva parte degli appuntamenti della “Giornata del Paesaggio 2010”.
Grazie.

Lascia un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.